La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

giovedì 10 novembre 2011

e ciò che errando va nelle cose si tenderà alla luce

La mia stanza e questa vastità
desta sul paesaggio che annotta -
sono una cosa sola. Io sono una corda
tesa sopra il brusìo
di vaste risonanze

le cose sono corpi di violino,
piene d’oscuro mùrmure;
dentro vi sogna il pianto delle donne
dentro si agita nel sonno il cruccio
di intere generazioni.
Se da me un fremito
argenteo nasca: allora
sotto di me tutto vivrà
e ciò che errando va nelle cose
si tenderà alla luce
che dalla mia musica danzante
intorno a cui fa onda il cielo,
per fori avidi, sottili,
negli antichi abissi
senza fine
precipita…

Rainer Maria Rilke



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...