La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

martedì 13 settembre 2011

Stanotte ho fatto un sogno

Stanotte ho fatto un sogno. Avevo i tuoi capelli intorno al mio corpo. Avevo la tua chioma, come una nera collana, sulla nuca e sul petto. Li accarezzavo, e mi parevano miei. E noi eravamo avvinti per sempre, così, da un’unica chioma, la bocca sulla bocca: come due alberi che hanno, spesso, una sola radice. E a poco a poco m’è parso, tanto le nostre membra erano confuse, ch’io divenissi te: o che tu entrassi in me, come il mio sogno.

Pierre Louÿs - Le canzoni di Bilitis


In silenzio

Scrivo parole ogni giorno.
Non so dove arriverò,
scrivendo.
So che potrei tacere.
Colui che sa, non parla.
Muto nel ventre del tempo
dove uomini gridano, anche.
Lo sguardo
basterà per comprendere e dire
quanto la voce non dice.
Sfioro ogni istante, ogni giorno
l'urlo e il tuono. Vivo intorno.
Potrei fermarmi e attendere.
In silenzio.

Margherita Guidacci


Oblio è il piacere, felicità è la memoria

Oblio è il piacere, felicità è la memoria. Dopo l'amore riaffiorano le immagini; infatti l'amore è un po' entrambe le cose, piacere acuto come una gioia d'infanzia e poi malinconia calma di essere in due nel tempo ritrovato, nell'acqua fragile e dolce del tempo misurato [...]

Dopo l'amore, ti appoggi alla mia spalla e io guardo al termine del mondo, al termine del letto l'immagine vertiginosa e familiare dove si può cadere sognando, perdersi lentamente, ritrovarsi, come nel sonno, come nell'amore, fino all'infanzia.

Philippe Delerm - Il portafortuna della felicità


Sprizzavamo scintille toccandoci

Sprizzavamo scintille
Toccandoci.
I nostri occhi si incontravano
O le nostre mani,
e il lampo azzurro dell'amore
bruciava l'aria.
Adesso siamo tranquilli.
Ci culliamo
Nello stesso letto assonnato,
pelle della mia pelle,
capelli della mia testa,
sudore del mio sudore…
tu sei
fratello e madre
insieme,
marito, amante,
musa e consolatore;
ti amo ancora di più
senza scintille.
Siamo sassi nella marea,
che rotolano l'uno sull'altro;
la risacca si frange su di noi;
il battito irregolare
dell'oceano
fa scorrere il nostro sangue,
sfreghiamo l'uno contro l'altro
i corpi levigati.
Vivremo sempre felici e contenti?
Che cosa succederà
Al mio amore dei cataclismi?
Il mio amore delle scintille e del fuoco,
il mio amore del ghiaccio?
Amico sasso,
rotoliamoci
l'uno contro l'altro.
Forse le scintille sono più chiare
Sott'acqua.

Erica Jong


M’infiamma il desiderio

M'infiamma il desiderio
e brillano i miei occhi.
Sistemo la morale nel primo cassetto che trovo,
mi muto in demonio,
e bendo gli occhi dei miei angeli
per
un bacio.

Maram Al-Marsi


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...