La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

sabato 19 novembre 2011

The Pillow Book

”L’odore della carta bianca è come il profumo della pelle di un nuovo amante, l’inchiostro nero è come i capelli bagnati e la penna d’oca come quello strumento di piacere il cui scopo non mettiamo mai in dubbio...”


La sua scrittura in così tante lingue, mi mutò in una stele vivente, che indicava l’est, l’ovest ,il nord e il sud, avevo scarpe in tedesco, calze in francese guanti in ebraico, un cappello con la veletta in russo; gli unici punti su cui non scriveva, erano quello che coprivo con gli indumenti...


e avvolgeva il mistero

Nell'oscurità invernale, l'araba tersa profondità azzurra da Baghdad dello struggente incantevole crepuscolo invernale di gennaio - mi spezzava sempre il cuore, una dolce stella lancinante in mezzo al turchino più magico del mondo, come pulsante d'amore - in quella notte vedevo i capelli neri di Maggie. - Nelle valve di Orione i veli dei suoi occhi, presi a prestito, scintillava un'oscura e fiera membrana d'una cupa potenza che covava ricchi monili della luna levatasi dalla nostra neve, e avvolgeva il mistero. 

Jack Kerouac


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...