La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

giovedì 15 marzo 2012

Il nostro amore fu un fiume carsico

Il nostro amore fu un fiume carsico, un Timavo.
Non si snodò in anse tranquille che rallegrassero i campi
d’una fertile valle, non fu fiancheggiato da strade;
né ponti o barche mai l’attraversarono.
Fu il lampo d’una sorgente, il fremito di giovani acque
subito inabissate in una lunga ed oscura caverna.
Camminando nei nostri separati deserti,
noi lo credemmo perduto. Invece ci accompagnava,
il nostro fiume sotterraneo e cresceva nell’andare,
puro e potente nel suo alveo sepolto.
Ed ora, ecco, risorge e corre libero alla foce
sotto un cielo stupito della sua ricomparsa.
In noi riversa la sua piena d’estasi
ed il suo canto senza storia, senza stanchezza o delusione:
più bello per il mistero da cui prorompe
e per l’imminenza del mare.

Margherita Guidacci



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...