La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

martedì 24 aprile 2012

Qualcuno mi consegna la luce quotidiana

Tutti vogliono dettare
le regole della mia vita
per lignaggio
affetto
buon senso
o perché frustrati
hanno dimenticato da tempo
ciò che significa
vivere.
Mi accusano di essere cieca
-perdente-
perché amo
la semplicità
illusa, ingenua, ottusa
apatica
perché non ho mai cercato
l’uomo perfetto,
quello che mi renderebbe felice
perché ha viaggiato
capisce d’affari
ha eredità e cervello
vuole avere figli
è gentile e affermato
ha contatti
in po’ di astuzia
principi
eleganza
una famiglia numerosa;
è un uomo sorridente
sportivo
e che non fuma.
Nell’apparenza,
uno come me.
Tutti vogliono dettare la mia vita
ignorando
che non mi appartiene.
Non sono io
l’artefice
di questa magia incoerente
qui Qualcuno vuole dire qualcosa
demolire il mito del lignaggio
del presunto affetto
dell’evidente buon senso
Qualcuno mi spinge a rompere gli schemi
a camminare nella verità
con la forza dei martiri
il distacco dei folli
Qualcuno accarezza il cuore trasparente
mette e toglie i pezzi
del grande geroglifico
ha la formula magica
della mia allegria
Qualcuno mi consegna la luce quotidiana.

Zingonia Zingone


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...