La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

martedì 24 aprile 2012

un’aguglia che scivola sul pelo dell’acqua e sparisce con la stessa fermezza con cui lei si addormenta

Daniela diffida degli specchi:
si guarda e fa una smorfia
scaramantica, deforma
la sua immagine, sfugge alla cattura.
Per questo le ho chiesto
che creatura si sentisse – mi ha risposto
con il lungo silenzio degli animali
che si celano: un barbagianni
che nidifica, allora ho supposto, o un’aguglia
che scivola sul pelo dell’acqua e sparisce
con la stessa fermezza con cui lei
si addormenta.

Massimo Gezzi


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...