La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

martedì 12 giugno 2012

Aquellas Pequeñas Cosas

Uno se cree
Que las mató el tiempo y la ausencia
Pero su tren
Vendió boleto de ida y vuelta
Son aquellas pequeñas cosas
Que nos dejó un tiempo de rosas
En un rincón,
En un papel,
O en un cajón

Como un ladrón
Te acechan detrás de la puerta
Te tienen tan
A su merced
Como hojas muertas
Que el viento arrastra allá o aquí,
Que te sonríen tristes y
Nos hacen que
Lloremos cuando nadie
Nos ve

*****

Uno poi crede
che le ammazzò
il tempo e l’assenza.
Ma già in partenza
c’era un biglietto
con il ritorno.

Il giorno, il tempo delle rose,
lasciò le più minute cose
in un cassetto,
in una busta,
o dietro a un quadro.

E come un ladro
ognuna spia dietro la porta,
sei in sua mercé.
Sei come una
foglia morta

che il vento spinge qua e là...
Sorride triste
e lascia che
piangiamo noi
quando nessuno poi ci vedrà.




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...