La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

martedì 12 giugno 2012

Girò la terra per avvicinarci, girò intorno a se stessa e dentro noi, finché non ci ebbe uniti in questo sogno

Girò la terra per avvicinarci,
girò intorno a se stessa e dentro noi,
finché non ci ricongiunse in questo sogno,
come fu scritto nel Simposio.
Passarono le notti, le nevi ed i solstizi,
e passò il tempo in attimi e millenni.
Un carro che viaggiava verso Ninive
giunse in Nebraska.
Un gallo cantò fuori dal mondo,
ai nostri padri ancora nascituri.
Girò la terra come se danzasse
con tutti noi a bordo;
non smise di girare un solo istante,
come se tanto amore, un tal miracolo
non fosse che un adagio scritto da tanto tempo
lì, fra le partiture del Simposio.

*****

La tierra giró para acercarnos,
giró sobre sí misma y en nosotros,
hasta juntarnos por fin en este sueño,
como fue escrito en el Simposio.
Pasaron noches, nieves y solsticios;
pasó el tiempo en minutos y milenios.
Una carreta que iba para Nínive
llegó a Nebraska.
Un gallo cantó lejos del mundo,
en la previda a menos mil de nuestros padres.
La tierra giró musicalmente
llevándonos a bordo;
no cesó de girar un solo instante,
como si tanto amor, tanto milagro
sólo fuera un adagio hace mucho ya escrito
entre las partituras del Simposio.

Eugenio Montejo



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...