La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

lunedì 4 giugno 2012

Ora legati all’oggi come ogni essere vivo stiamo, ognuno col suo vizio

Forza sottile e scrosciante
la nostra, cattedrale
piantata sul vuoto del petto –

Ciò che fin qui abbiamo trattenuto
insieme brivido, falsa fierezza
navigando le grondaie della tempesta

Ci equilibrammo, due, soli e incessanti
sul silenzio degli occhi
sulla distanza-scogliera
da un dolore all’altro, siamo stati –
Ora legati all’oggi
come ogni essere vivo
stiamo, ognuno col suo vizio

Francesca Cricelli


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...