La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

martedì 24 luglio 2012

Annotando nell’aria le incredibili cifre, senza peso, della tua felicità


Ti ho cercato nel dubbio:
non ti trovavo mai.
Sono andato in cerca di te
nel dolore.
Tu non venivi di lì.
Mi sono immerso nel profondo
per vedere se, infine, tu c’eri.
Attraverso l’angoscia,
dilaniatrice, ferendomi.
Tu non sorgevi mai dalla ferita.
E nessuno mi ha fatto cenno
- un giardino o le tue labbra,
con alberi, con baci -;
nessuno mi ha detto
-per questo t’ho perduta -
che tu eri sugli ultimi
terrazzi della gioia,
del riso, della certezza.
Che ti si trovava
sulle cime del bacio
senza dubbi e senza domani.
Nel vertice puro
dell’allegria alta,
moltiplicando giubili
per giubili, per risa,
per incanti.
Annotando nell’aria
le incredibili cifre, senza peso,
della tua felicità.

Pedro Salinas


2 commenti:

  1. Ciao...bello il tuo blog...
    vedo che piace anche a te la poesia!
    Se ti va vieni a trovarmi sul mio blog "Vita e Poesia"
    http://www.pinopalumbo.blogspot.it/
    Mi farebbe molto piacere leggere le tue impressioni. Intanto mi unisco al tuo blog così potrò venire a leggere con un po di calma.
    Buona serata.
    Ti aspetto.
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pino e benvenuto, sono lieta ti piaccia il mio blog... ho appena aderito al tuo, lo seguirò con attenzione.
      Buona serata a te
      a presto
      Tiziana : )

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...