La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

mercoledì 25 luglio 2012

Eros di nuovo, sotto le azzurre palpebre


Eros di nuovo, sotto le azzurre
palpebre,  con languidi  occhi fissandomi 
e con inganni di ogni tipo 
nelle reti senza fine di Cipride mi sbalza; 
e adesso tremo mentre lui avanza, 
come un cavallo aggiogato, già vincitore,  
per la vecchiaia 
riluttante va in gara con carri veloci.

Ibico di Reggio


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...