La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

giovedì 26 luglio 2012

L’aquilone nuovo a cui dai aria stringendo il filo che non vedo nel pugnetto?


Sulla mia spalla t’alleggerisce il sonno.
E io che credevo che un bimbo in braccio
addormentato pesasse più che sveglio.
Vedi? Tu sembri ribadirmi che
alla leggerezza si confanno gli occhi chiusi.
E sai che un tempo all’anima si dava un peso?
Che sia la tua, allora?
L’aquilone nuovo a cui dai aria
stringendo il filo che non vedo nel pugnetto?

Laura Liberale



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...