La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

mercoledì 29 agosto 2012

di sera scioglievi un canto scuro in un quadro


Qui tutte le mura sono diventate udito
le finestre ascoltavano la pioggia di autunni e primavere
i tetti sfiorati dal vento e i pavimenti dal fuoco
ascoltavi  un canto di qualche secolo fa
hai visto il petto ondulante di Lotte, il sorriso rubino
imploravi un istante del diciannovesimo secolo,
immaginario,
o almeno sognato
ma nessuno ti aveva ascoltato, eri l’aria,
un pugno di cenere, una goccia poggiata sulla finestra del paesaggio
che passava attraverso l’occhio
di sera scioglievi un canto scuro in un quadro
e di nuovo il bagliore illuminava l’ampiezza dell’altare
chiudevi gli occhi davanti alla luce visibile
e davanti al gemito del silenzio
le orecchie.

Tomasz Ròzycki
(traduzione a cura di Antonio Bux)


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...