La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

giovedì 2 agosto 2012

Sulla capocchia d'ognuno, da contare, sono seduti angeli caduti


Povera, limitata alla mia forma,
ed ero betulla, ed ero lucertola,
e uscivo dal passato e dal broccato
cangiando i colori della pelle
E possedevo il dono di sparire agli occhi stupiti,
Vicina ti sono troppo vicina perchè mi sogni
Tolgo il braccio da sotto la tua testa,
intorpidito, uno sciame di spilli.
Sulla capocchia d'ognuno, da contare,
sono seduti angeli caduti.

Wislawa Szymborska


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...