La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

mercoledì 14 marzo 2012

il successo è nel cerchio

Dì tutta la verità ma dilla obliqua -
il successo è nel cerchio -
sarebbe troppa luce per la nostra
debole gioia
la superba sorpresa del vero -
Come il lampo è accettato dal bambino
se con dolci parole lo si attenua -
così la verità può gradualmente
illuminare – altrimenti ci accieca -

Emily Dickinson


Chi è chi?

Dicesti: Me ne vado via da lui perché il mio amore per te fa di ogni altra vita una menzogna.

Ho nascosto queste parole nella fodera del cappotto. Le tiro fuori come fa un ladro di gioielli quando nessuno lo vede. Non sono sbiadite. Niente di te è sbiadito. Sei ancora del colore del mio sangue. Sei il mio sangue. Quando mi guardo allo specchio non è la mia faccia quella che vedo. Il tuo corpo è raddoppiato. Una volta sei tu e una volta io. Chi è chi?
Jaenette Winterson - Scritto sul corpo


L’amore può avere una consistenza?

Cara Louise, ti amo più della vita stessa. Non ho mai vissuto ore più felici di quelle trascorse con te. Non sapevo che potesse esistere tanta felicità. L’amore può avere una consistenza? Lo sento al tatto, il sentimento che c’e fra di noi, lo tengo fra le mani allo stesso modo in cui tengo fra le mani la tua testa. Mi aggrappo all’amore come uno scalatore alla corda.

Sapevo che il nostro cammino sarebbe stato ripido ma non avevo previsto la parete di roccia che ci siamo trovati davanti. Possiamo scalarla, lo so, ma saresti tu a dover sostenere lo sforzo. Vado via stanotte, non so dove, tutto quello che so è che non tornerò. Non è necessario che lasci l’appartamento; ho già sistemato tutto al riguardo.

In casa mia sei al sicuro, ma tra le mie braccia no. Se rimanessi, saresti tu ad andartene con dolore, senza alcun aiuto. Il nostro amore non è nato per costarti la vita. Non potrei sopportarlo. Se si trattasse della mia vita, sarei felice di perderla. Sei venuta da me solo con i vestiti che avevi addosso, e questo è stato abbastanza. Niente più Louise, niente più dare.

Mi hai dato già tutto.

Ti prego va’ da Elgin, ho promesso di farmi sapere come stai. Ti penserò ogni giorno, molte volte al giorno. I segni delle tue mani li ho impressi su tutto il corpo. La tua carne è la mia carne. Mi hai decifrato e adesso sono un libro aperto. Il messaggio è chiaro: il mio amore per te. Voglio che tu viva.

Perdona i miei sbagli.

Perdonami.

Jaenette Winterson - Scritto sul corpo


E impari...

Dopo un po’ impari la sottile differenza
fra tenere una mano ed incatenare un’anima.
E impari che l’amore non é appoggiarsi a qualcuno
e la compagnia non é sicurezza.
E inizi ad imparare che i baci non sono contratti
ed i doni non sono promesse.
E cominci ad accettare le tue sconfitte a testa alta
e con gli occhi aperti; con la grazia di un adulto,
non col dolore di un bambino.
E impari a costruire le tue strade oggi
perché il terreno del domani é troppo incerto
per fare piani. Dopo un pò impari che il sole scotta
se ne prendi troppo.
Perciò pianti il tuo giardino e decori la tua anima,
invece di aspettare che qualcuno ti porti fiori.
E impari che puoi davvero sopportare,
che sei davvero forte e che vali davvero.

Jorge Luis Borges




io ero innamorato di lei e lei di me, cosa si poteva desiderare di più dalla vita?

Mi ero insomma innamorato. Vale a dire: avevo cominciato a riconoscere, a isolare, i segni di una da quelli delle altre, anzi li aspettavo, questi segni che avevo cominciato a riconoscere, li cercavo, anzi rispondevo a questi segni che aspettavo con altri segni che facevo io, anzi ero io a provocarli, questi segni di lei ai quali io rispondevo con altri segni miei, vale a dire io ero innamorato di lei e lei di me, cosa si poteva desiderare di più dalla vita? 

Italo Calvino


Non cercarmi altrove cercami soltanto qui soltanto in me

Io non sono quello che vedi, quello che conosci
non sono solo quello che dovresti imparare.
Devo a qualcuno ogni brandello della mia carne,
se ti tocco con la punta del dito
ti toccano milioni di persone,
se ti parla una mia parola
ti parlano milioni di persone –
riconoscerai gli altri corpi che danno forma al mio?
ritroverai le mie orme tra miriadi di altre impronte?
distinguerai i miei gesti nella marea della folla?
Io sono anche quello che fui e che più non sono –
le mie cellule morte, le mie azioni
morte, i pensieri morti
di notte tornano a dissetarsi nel mio sangue.
Io sono quello che non sono ancora –
dentro di me martella l’impalcatura del futuro.
Sono quello che devo diventare –
Intorno a me gli amici esigono, i nemici vietano.
Non cercarmi altrove
cercami soltanto qui
soltanto in me.

Titos Patrikios


Il tempo diventava con te una cosa da fermare in tanti attimi perfetti.

Il tempo diventava con te una cosa da fermare in tanti attimi perfetti. In tanti momenti da ricordare e raccontare e tenere fra me e te come una specie di garanzia.

Lidia Ravera, Marco Lombardo Radice - Porci con le ali


Io penso che il tuo modo di sorridere è più dolce del sole

Io penso che il tuo modo di sorridere
è più dolce del sole su questo vaso di fiori
già un poco appassiti -
penso che forse è buono che cadano da me tutti gli alberi -
ch’io sia un piazzale bianco deserto alla tua voce -
che forse disegna viali per il nuovo giardino.

Antonia Pozzi


La morte viene dai tuoi occhi

La morte viene dai tuoi occhi
quando con lo sguardo tocchi
la parte nascosta
che solo tu sai che io ho
posta
al centro opposto
del nero
dell’anima.

Edmond Çali


L’amore è sogno.

Che cosa fosse l’amore, nessuno ce l’aveva detto. Così anch’io a questa domanda dovetti trovare risposte originali.
Guardavo Maja in silenzio e pensavo che l’amore fosse qualcosa come quando un treno che corre verso di te con le ruote che strepitano è sempre più vicino, e tu sei legato alle rotaie, e pensi a quell’istante in cui il suo sguardo ti affoga in sensazioni che cancellano il rumore del treno che si avvicina e il dolore che sentiresti se ti investisse. E invece tu, a un tratto, grazie a quell’amore diventi insensibile. Non senti e non vedi nulla. Solo dopo si scopre che quel treno neppure esisteva, e che la questione dell’amore è un grande mistero. L’amore è sogno.

Emir Kusturica - Dove sono in questa storia


Perché le anime sono destinate a trovarsi, prima o poi

Non so esattamente cosa spinga due persone a legarsi. Forse la sintonia, forse le risate, forse le parole. Probabilmente,l’incominciare a condividere qualcosa in più, a parlare un po’ di se, a scoprire pian piano quel che il cuore cela. Imparare a volersi bene, ad accettarsi per i difetti, i pregi, per le arrabbiature e le battute. O forse accade perché doveva accadere. Perché le anime sono destinate a trovarsi, prima o poi.

Paulo Coelho


Superflui gli occhi e le labbra, in questo mondo tuo

Quando tu chiudi gli occhi le tue palpebre sono aria.
Mi trascinano;
vado con te, dentro.
Non si vede nulla, non si sente nulla.
Superflui gli occhi e le labbra, in questo mondo tuo.
Per sentire te non valgono i sensi consueti, che si usano on gli altri.
Bisogna attenderne di nuovi.
Si cammina al tuo fianco sordamente,
al buio, inciampando nei forse, nelle attese;
sprofondando verso l’alto con gran peso di ali.
Quando tu riapri gli occhi io torno fuori, ormai cieca,
inciampando ancora, senza vedere,
nemmeno qui.
Senza sapere più vivere nè in quell’altro, nel tuo,
nè in questo mondo scolorito dove io vivevo.
Incapace, indifesa fra l’uno e l’altro.
Andando, venendo dall’uno all’altro quando tu vuoi,
quando apri, quando chiudi le palpebre, gli occhi.

Pedro Salinas


il felice deposito celeste è una mobile casa della vita

Lo dico in brutta copia, a voce bassa,
ché non è ancora venuto il momento:
il gioco del cielo irresponsabile
si attinge col sudore e l’esperienza.
E sotto il cielo dimentichiamo spesso
- sotto un purgatoriale cielo effimero -
che il felice deposito celeste
è una mobile casa della vita.

Osip Mandel’stam


Il cuore di una donna è un meccanismo complesso

Il cuore di una donna è un meccanismo complesso, insensibile ai rozzi ragionamenti del maschio avventuriero. Se si vuole davvero possedere una donna, bisogna imparare a pensare come lei. Tutto il resto, il morbido involucro che ti fa perdere la ragione e l’onore, viene di conseguenza. 

Carlos Ruiz Zafòn - L’ombra del vento


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...