La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

martedì 22 maggio 2012

apriva il braccio e lo baciava nello stesso punto, come a divorarlo più intimamente

Dopo averle baciato la mano, il sorvegliante le dava un bacio più su, sul braccio, nell’incavo del gomito. La pelle lì era più sensibile, e quando Madeleine piegava il braccio, aveva l’impressione che il bacio vi restasse racchiuso. Lo lasciava lì, come un fiore tra le pagine di un libro, e più tardi, quando era sola, apriva il braccio e lo baciava nello stesso punto, come a divorarlo più intimamente.

Anais Nin


Non ho più il passato

Vivo sempre nel presente. Non conosco il futuro.
Non ho più il passato.
L’uno mi pesa come la possibilità di tutto, l’altro come la realtà di nulla.

Fernando Pessoa


Le nostre imperfezioni aumentano la nostra bellezza

Se assecondiamo l’abitudine a fare confronti, chi ne risente di solito è l’autostima. Ci sarà sempre qualcuna di più elegante, più magra, più creativa, o più giovane di tutte noi. Tutte noi siamo piene di limiti e di difetti, ma le nostre mancanze non sono sempre le stesse.
Sulle etichette degli abiti di cotone e seta pura si trova scritto:
Questo indumento è composto al cento per cento di fibre naturali. Qualsiasi irregolarità o variazione di colore non costituisce un difetto. Le imperfezioni aumentano la bellezza del tessuto.
Le nostre imperfezioni aumentano la nostra bellezza. Questo non significa che non desideriamo cambiare, crescere, o fare del nostro meglio, ma celebrare il fatto che siamo “composte al cento per cento di fibre naturali” genera in noi un clima di accettazione nel quale è più facile trasformarci.
Chiudete gli occhi e immaginate di essere un arazzo, esemplare unico di valore inestimabile, composto totalmente da materiali naturali… prendete nota delle sensazioni e dei pensieri che il vostro arazzo suscita in voi.

Sue Patton Thoele - Donne che hanno coraggio


Ah! lève-toi, soleil!

L’amour! Oui, son ardeur a troublé tout mon
être!
Mais quelle soudaine clarté
Resplendit à cette fenêtre!
C’est là que dans la nuit rayonne sa beauté!
Ah! lève-toi, soleil! fais pâlir les étoiles,
Qui, dans l’azur sans voiles,
Brillent aux firmament.
Ah! lève-toi! parais! parais!
Astre pur et charmant!
Elle rêve! elle dénoue
Une boucle de cheveux
Qui vient caresse sa joue!
Amour! Amour! porte-lui mes voeux!
Elle parle! Qu’elle est belle!
Ah! je n’ai rien entendu!
Mais ses yeux parlent pour elle,
Et mon coeur a répondu!
Ah! lève-toi, soleil!

*****

L’amore. Sì, il suo ardore ha sconvolto tutto il
mio essere!
Ma quale improvvisa luce
risplende da quella finestra!
Di là la notte irraggia la sua bellezza!
Ah! alzati, sole! fa impallidire le stelle,
che nell’azzurro senza veli
brillano nel firmamento.
Ah! levati, apparisci! apparisci!
Astro puro e affascinante!
Ella sogna! ella libera
una fibbia dai capelli
che cadono accarezzandole la gota!
Amore! Amore! portale i miei voti!
Ella parla! Com’è bella!
Ah! non ho sentito nulla!
Ma i suoi occhi parlano per lei,
e il mio cuore ha risposto!
Ah! alzati, o sole!


l’unica cosa che ho imparato è che quello che ami morirà

Questo è il mio pesciolino numero seicentoquarantuno in una vita costellata di pesciolini rossi.

I miei genitori mi comprarono il primo per insegnarmi cosa significasse amare e prendersi cura di una creatura vivente del Signore. Seicentoquaranta pesci dopo, l’unica cosa che ho imparato è che quello che ami morirà.

Chuck Palahniuk


E siccome niente svanisce nel nulla, forse anche tu porterai in giro qualcosa di me

Resterai sempre la cosa più bella che ho. Ti attenderò sempre, ti cercherò sempre, e sarai nei pensieri profumati, e resterai nei momenti di distrazione, quando inciamperò in qualche lacrima e quando troverò un altro po’ di forza che non credevo di avere, al di là di ogni felicità ancora non troppo grande e dietro ogni cosa, come in questa giornata di sole, come dietro quelle spighe gialle che stanno danzando con il vento. E siccome niente svanisce nel nulla, forse anche tu porterai in giro qualcosa di me, forse un sorriso che invaderà il tuo volto senza motivo.


Luigi Ventriglia - Dietro ogni cosa


non assomigli a nessuna

Corto Maltese:
“Sei bellissima, Pandora. Assomigli a un tango che ho ballato una volta a Buenos Aires”

Pandora:
“…l’avrai ballato con qualcuna che mi assomigliava”

Corto Maltese:
“No, ed è per questo che avrei sempre voluto incontrarti. Perchè non assomigli a nessuna.”

Hugo Pratt - Corto Maltese // Una ballata del mare salato


è sentirti cedere le gambe quando quel qualcuno entra in una stanza e ti sorride

Io non pretendo di sapere cosa sia l’amore per tutti,
ma posso dirvi che cosa è per me:
l’amore è sapere tutto su qualcuno,
e avere la voglia di essere ancora con lui
più che con ogni altra persona.
L’amore è la fiducia di dirgli tutto su voi stessi,
compreso le cose che ci potrebbero far vergognare.
L’amore è sentirsi a proprio agio
e al sicuro con qualcuno,
ma ancor di più è sentirti cedere le gambe
quando quel qualcuno entra in una stanza e ti sorride.

Albert Einstein


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...