La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

martedì 19 giugno 2012

nel tuo corpo sono l'incendio dell'essere

Nudi affrontiamo il corpo
come due angeli sbagliati,
come due soli rossi in un bosco oscuro,
come due vampiri al levarsi del giorno.
Labbra che cercano il gioiello dell'istante fra due coscie,
bocca che cerca la bocca, statue erette
che nella pietra inventano il bacio
solo perché un lampo di sangue uniti
traversi l'invincibile morte che ci chiama.
In piedi come pigri alberi nell'estate,
seduti come dei ubriachi,
perché mi brucino nella polvere i tuoi due astri,
distesi come guerrieri di due patrie che l'alba separa,
nel tuo corpo sono l'incendio dell'essere.

Jorge Gaitàn


mi porterei via l'oppio della tua pelle fino all'eburneo di un'altra purezza, sentirei cantare le sfere esplodenti come Pitagora

Ti bacerei sulla punta delle ciglia e sui capezzoli,
ti bacerei turbolentemente, timidona mia,
in quei muscoli di individua candida,
toccherei quei piedi per un altro volo e più aria
che quest'aria felina della tua fragranza,
ti chiamerei spagnola mia, francese mia, inglese, ragazza, nordica boreale,
spuma della diaspora della Genesi.
Cos'altro ti direi da dentro?
Greca, mia egiziana, romana per il marmo?
Fenicia, cartaginese, o pazza,
pazzamente andalusa nell'arco di morire
con tutti i petali aperti
tesa la cetra di Dio,
nella danza della fornicazione?
Ti sentirei guaìre, ti andrei mordendo fino agli ultimi papaveri,
mia posseduta, ancora ti farei impazzire là,
nella freschezza cieca,
ti nuoterei nell'immensità insaziabile della lussuria
riderei frenetico la frenesia coi tuoi denti,
mi porterei via l'oppio della tua pelle fino all'eburneo di un'altra purezza,
sentirei cantare le sfere esplodenti come Pitagora,
ti leccherei,
ti annuserei come il leone la sua leonessa,
per il sole, fallicamente mia, ti amerei!

*****

Te besaré en la punta de las pestañas y en los pezones,
te turbulentamente besara,
mi vergonzosa, en esos muslos
de individua blanca, tacara esos pies
para otro vuelo más aire que ese aire
felino de tu fragancia, te dijera española
mía, francesa mía, inglesa, ragazza,
nórdica boreal, espuma
de la diáspora del Génesis... ¿Qué más
te dijera por dentro?
                                 ¿griega,
mi egipcia, romana
por el mármol?
                       ¿fenicia,
cartaginesa, o loca, locamente andaluza
en el arco de morir
con todos los pétalos abiertos,
                                               tensa
la cítara de Dios, en la danza
del fornicio?

Te oyera aullar,
te fuera mordiendo hasta las últimas
amapolas, mi posesa, te todavía
enloqueciera allí, en el frescor
ciego, te nadara
en la inmensidad
insaciable de la lascivia,
                                      riera
frenético el frenesí con tus dientes, me
arrebatara el opio de tu piel hasta lo ebúrneo
de otra pureza, oyera cantar las esferas
estallantes como Pitágoras,
                                          te lamiera,
te olfateara como el león
a su leona,
                para el sol,
fálicamente mía,
                          ¡te amara!


Gonzalo Rojas


la mia strategia è che un giorno qualsiasi non so con che pretesto finalmente abbia bisogno di me

La mia tattica è guardarti
imparare come sei
volerti come sei
la mia tattica è parlarti
costruire con parole
un ponte indistruttibile
la mia tattica è rimanere nel tuo ricordo
non so come
né so con quale pretesto
ma rimanere in te
la mia tattica è essere franco
e sapere che tu sei franca
e che non ci vendiamo simulacri
affinché tra i due
non ci sia teloni
né abissi
la mia strategia è
invece
molto più semplice
e più elementare
la mia strategia è
che un giorno qualsiasi
non so con che pretesto
finalmente abbia bisogno di me.

Mario Benedetti


io sono una foresta e una notte di alberi scuri

È vero, io sono una foresta e una notte di alberi scuri: ma chi non ha paura delle mie tenebre, troverà declivi di rose sotto i miei cipressi.

Friedrich Nietzsche


Non so chi sono, ma so che non sono colui che non sa

Vorrei ritornare alla mia giovinezza
e appollaiarmi di nuovo sul ramo di un albero insieme al mio amico poeta,
e come quella volta indimenticabile
vorrei dedurre dal molto che non sappiamo quel poco di prezioso che sappiamo:
Non so dove vado, ma so con chi vado.
Non so dove sono, ma so che sono in me.
Non so che cosa sia dio, ma dio sa che cosa sono.
Non so che cosa sia il mondo, ma so che e' mio.
Non so quanto valgo, ma so non fare paragoni.
Non so che cosa sia l'amore, ma so che godo della sua presenza.
Non posso evitare i colpi, ma so come sopportarli.
Non posso negare la violenza, ma posso negare la crudeltà.
Non posso cambiare il mondo, ma posso cambiare me stesso.
Non so che cosa faccio, ma so che sono fatto da cio' che faccio.
Non so chi sono, ma so che non sono colui che non sa.

Alejandro Jodorowsky


Per riuscir ad essere fedeli o per riuscire a tradire senza sensi di colpa, basta cambiare pusher!

Ho scoperto che noi non decidiamo un bel niente. È la chimica a decidere per noi. Un amore nasce, si evolve, e poi muore. Il colpo di fulmine non dipende da noi, ma dalla dopamina. La dopamina è un neurotrasmettitore che controlla i riflessi visivi e uditivi: se lo stimolo è forte invia segnali di attrazione a tutto il corpo, le pupille si dilatano, il viso arrossisce… Dopo il colpo di fulmine c’è l’innamoramento! L’innamoramento? È la serotonina! A ogni incontro con l’amato si intensifica il desiderio con il ricordo del piacere provato e quindi con la voglia di riprovarlo. Così la dopamina aumenta a discapito della serotonina e qui ci ritroviamo in uno stato di alterazione cerebrale analogo a quello provocato da alcune droghe. A questo punto della relazione, subentra la tenerezza, che spinge alla fedeltà, a questo punto ci pensano la vasopressina e l’ossitocina, la natura li aveva inventati per creare il legame tra madre e figlio… Dopo tutte queste sostanze chimiche, il cervello si è assuefatto al cocktail e non reagisce più come prima. Per fortuna c’è l’endorfina! È una specie di oppiaceo naturale, induce dipendenza, riduce l’ansia infondendo calma e intimità! Si dice che l’endorfina è l’elemento essenziale dei rapporti più riusciti e duraturi. Ma allora non abbiamo capito proprio niente. Per riuscir ad essere fedeli o per riuscire a tradire senza sensi di colpa, basta cambiare pusher! 

Erika Sevastani


Io no ti chiedo di andarmi a prendere una stella celeste solo chiedo che il mio spazio sia pieno della tua luce

Io non ti chiedo di portarmi
una stella celeste
solo ti chiedo di riempire
il mio spazio con la tua luce.
Io non ti chiedo di firmarmi
dieci fogli grigi per poter amare
solo chiedo che tu ami
le colombe che amo osservare.
Dal passato non lo nego
ci arriverà un giorno il futuro
e del presente
cosa importa alla gente
se non fanno altro che parlare.
Continua a riempire questo minuto
di ragioni per respirarmi
non mi compiacere non ti negare
non parlare per parlare.
Io no ti chiedo di andarmi a prendere
una stella celeste
solo chiedo che il mio spazio
sia pieno della tua luce.

Mario Benedetti


Were playing those mind games together Pushing the barriers, planting seeds Playing the mind guerrilla

Were playing those mind games together
Pushing the barriers, planting seeds
Playing the mind guerrilla

Chanting the mantra, peace on earth
We all been playing those mind games forever
Some kind a druid dudes lifting the veil
Doing the mind guerrilla
Some call it magic, the search for the grail

Love is the answer and you know that for sure
Love is a flower, you got to let it, you got to let it grow

So keep on playing those mind games together
Faith in the future, outta the now
You just cant beat on those mind guerrillas
Absolute elsewhere in the stones of your mind
Yeah were playing those mind games forever
Projecting our images in space and in time

Yes is the answer and you know that for sure
Yes is surrender, you got to let it, you got to let it go

So keep on playing those mind games together
Doing the ritual dance in the sun
Millions of mind guerrillas
Putting their soul power to the karmic wheel
Keep on playing those mind games forever
Raising the spirit of peace and love

Love...
(I want you to make love, not war, I know you’ve heard it before)

*****

Facciamo insieme giochi mentali
Cercando di infrangere le barriere, di piantare semi
Giocando alla guerriglia mentale

Cantando il mantra, pace sulla terra
Giochiamo da sempre questi giochi mentali
Alcuni saggi druidi sollevano il velo
Giocando alla guerriglia mentale
Alcuni la chiamano magia, la ricerca del Graal

L'amore è la risposta, lo sai di sicuro
L'amore è il fiore, devi farlo.. crescere

Continuiamo a giocare insieme ai nostri giochi mentali
Fede nel futuro, a partire da adesso
Non si può vincere in quelle guerriglie mentali
Assoluto altrove negli anfratti della mente
Sì, giochiamo da sempre questi giochi mentali
Proiettando le nostre immagini nello spazio e nel tempo

"Sì" è la risposta, lo sai di sicuro
"Sì" è resa, devi lasciare... che sia

Allora continuiamo pure con i nostri giochi mentali
A fare la danza rituale nel sole
Milioni di guerriglie mentali
A legare il potere dell'anima alla ruota del Karma

Continuiamo a fare i nostri giochi mentali per sempre
Sviluppando lo spirito di pace e amore

Amore...
(Voglio che facciate l'amore, invece che la guerra, so che l'avete già sentito dire)


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...