La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

lunedì 3 settembre 2012

molti finestrini illuminati, molto viso di lei


Mi ha assalito un’acre nostalgia,
come la gente d’una vecchia foto che vorrebbe
tornare con chi la guarda, nella buona luce
della lampada.

In questa casa, penso a come l’amore
in amicizia muta nella chimica
della nostra vita, e all’amicizia che ci rasserena
vicini alla morte.
E quanto è simile ai fili sparsi la nostra vita
che piú non sperano di tessersi in altro ordito.

Giungono dal deserto voci impenetrabili.
Polvere che profetizza polvere. Passa un aereo
e ci chiude
sotto la lampo di un grosso sacco di destino.

E il ricordo di un viso amato di ragazza
trascorre per la valle, come quest’autobus
notturno: molti
finestrini illuminati, molto viso di lei.


Yehuda Amichai


qualunque tema io tratti, qualunque idea io dica


E se non posso dire del mio amore –
se non parlo dei tuoi capelli, delle labbra,
degli occhi,
serbo però nell’anima il tuo viso,
il suono della voce nel cervello,
i giorni di settembre che mi sorgono
in sogno:
e dan forma e colore a parole e frasi
qualunque tema io tratti, qualunque idea
io dica.

Costantino Kavafis


Lascia dispersi come un sogno i bei sandali di cuoio


Il mio amato arriva e mentre toglie i sandali di cuoio
marca con il suo profumo le frontiere della mia stanza.
Libera la mano e crea navi senza destino nel mio corpo.
Pianta alberi di linfa e foglie.
Dorme sulla stanchezza
cullato dal breve momento della speranza.
Mi porta delle arance. Divide con me gli intervalli della vita.
Poi parte.

Lascia dispersi come un sogno i bei sandali di cuoio.

*****

O meu amado chega e enquanto despe as sandálias de couro
marca com o seu perfume as fronteiras do meu quarto. 
Solta a mão e cria barcos sem rumo no meu corpo. 
Planta árvores de seiva e folhas. 
Dorme sobre o cansaço
embalado pelo momento breve da esperança. 
Traz-me laranjas. Divide comigo os intervalos da vida. 
Depois parte. 

Deixa perdidas como um sonho as belas sandálias de couro. 

Traduzione di Prisca Agustoni


Paula Tavares



LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...