La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

giovedì 10 gennaio 2013

Ardo, ardo, avvampo

Ardo, ardo, avvampo, mi struggo; accorrete,
vicini, amici, all'infiammato loco,
al ladro, al ladro, al tradimento, al foco;
scale, accette, martelli, acqua prendete;
e voi, torri sacrate, anco tacete?
Su, su, bronzi, ch'io dal gridar son roco;
dite il periglio altrui non lieve o poco,
e degl'incendi miei pietà chiedete.
Son due belli occhi il ladro, e seco amore
l'incendiario che l'inique faci
dentro la rocca m'avventò del core:
ecco i rimedi omai vani e fallaci.
Mi dice ogn'un per sì beato ardore:
Lascia che 'l cor s'incenerisca, e taci.



Claudio Monteverdi - "Ardo, ardo, avvampo" - "Madrigali guerrieri et amorosi, libro VIII"







Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...