La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

mercoledì 2 gennaio 2013

c'è una tristezza allegra sulle cortine dell'alba

S'è intessuta sul lago
la luce scarlatta dell'alba.
Sulla foresta gemono sonori
i galli cedroni. 


Piange in qualche posto il rigogolo,
seppellendosi nel cavo dell'albero.
Solo io non piango:
ho chiarità nell'anima. 


So che a sera verrai,
attraversando l'anello delle strade,
e sederemo su biche fresche
sotto il vicino pagliaio. 


Ti bacerò fino all'ebbrezza,
fino a gualcirti come un fiore.
Non c'è biasimo
per chi è ebbro di gioia. 


Sotto le carezze tu stessa
getterai il velo di sposa,
ti porterò ubriaca
fino al mattino tra i cespugli. 


E lascia che piangano trillando
i galli cedroni.
c'è una tristezza allegra
sulle cortine dell'alba 


Sergej A. Esenin



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...