La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.
Alda Merini

mercoledì 4 settembre 2013

Io sono come uno stagno copioso e a te sembro una fonte inaridita

Se ti odiassi, il mio odio con parole
ti colpirebbe, nitido e sicuro;
ma ti amo e il mio amore non si affida
a questo umano idioma così oscuro!
Tu lo vorresti in urlo convertito,
ma viene così dall'intimo il suo getto
bruciante che lo senti indebolito,
prima che arrivi alla gola e al petto.
Io sono come uno stagno copioso
e a te sembro una fonte inaridita.
Ciò per il mio silenzio doloroso
più atroce che se fossi seppellita!

Gabriela Mistral



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...